Applicazioni

ll bilancio della sicurezza, o meglio il documento di valutazione dei rischi, è uno strumento sufficiente?

No, è il documento che riporta lo stato di fatto e dal quale vanno estrapolati gli elementi migliorabili. Per far si che sia efficace serve un monitoraggio costante, come si fa per la contabilità, gli amministrativi o chi per essi inseriscono tutti i dati contabili, ogni giorno e non una volta ogni tanto, in un apposito gestionale e dallo stesso estraggono le informazioni necessarie all’imprenditore per orientarsi, investire, correggere, ecc.

Lo stesso sistema è fattibile per il sistema sicurezza, tutte le informazioni che lo compongono e che sono basate su documenti relativi ad analisi, monitoraggi, autorizzazioni, certificazioni, vengono inseriti man mano sono disponibili e restano a disposizione del datore di lavoro o chi per esso per essere consultati ed utilizzati, e se nel caso di un bilancio amministrativo serve comunque il supporto del consulente esterno per interpretare al meglio i dati, nel caso del bilancio della sicurezza o documento di valutazione dei rischi e documentazione annessa, il Consulente per la Protezione Aziendale, dopo averlo condiviso nel dettaglio, con la struttura della sicurezza aziendale, è in grado di fornire dettagliate istruzioni per un efficace applicazione e supportare ogni elemento della struttura per raggiungere l’obiettivo.

A questo serve il supporto di AZIENDE PROTETTE con il gestionale JARVIS, mettere a disposizione del Datore di Lavoro, professionisti dotati degli strumenti idonei ad analizzare l’azienda nel suo complesso e nella sua complessità e che poi supportino con soluzioni applicabili.

Strumenti tali da fornire in ogni momento un quadro tale per cui, il bilancio amministrativo/gestionale e bilancio della sicurezza, interagiscano e apportino benefici costanti e soprattutto duraturi.

Quindi avvalersi di un Consulente dotato degli strumenti idonei a fornire un monitoraggio costante e puntuale sullo stato di salute dell’azienda è un investimento utile?

Si, e se applicato in modo condiviso e consapevole genera benefici migliorando l’efficienza aziendale e l’impatto che la stessa genera verso gli stakeholder, altrimenti, come qualsiasi altro investimento, diventa inadatto e genera la percezione che sia solo un costo.